Content

 


Selezione sessuale negli elefanti marini

Gli elefanti marini sono un esempio di selezione sessuale spesso riportato nei libri di testo. La selezione sessuale e' quel tipo di selezione naturale che riguarda l' acquisizione dei partners riproduttivi e l' accoppiamento. La selezione sessuale e' un meccanismo particolare di selezione introdotto da Darwin per spiegare quei tratti fenotipici che, apparentemente, non sembrano essere utili per la sopravvivenza, come le colorazioni o morfologie elaborate di diversi uccelli, quali ad esempio i pavoni o gli uccelli del paradiso.

Si distinguono due tipi di selezione sessuale: 1) la selezione intrasessuale, che comporta la competizione degli individui di un sesso, in genere i maschi, per l' accesso agli individui dell' altro sesso; 2) la selezione inter-sessuale, che comporta la scelta da parte degli individui di un sesso, in genere le femmine, degli individui dell' altro sesso con cui accoppiarsi.

Negli elefanti marini il meccanismo di selezione sessuale apparentemente prevalente e' quello intrasessuale, che si manifesta come una competizione intensa tra i maschi per l' acquisizione del controllo dei gruppi di femmine, gli harem, durante la stagione riproduttiva. La selezione inter-sessuale o scelta femminile non sembra essere direttamente operante perche' le femmine hanno scarse opportunita' di campionare i maschi e quindi poter scegliere: la femmine in genere arriva in una porzione di spiaggia, si unisce a un harem, li' partorisce e resta per tutto il periodo di allattamento, senza spostarsi in altri harem. Quindi in genere durante la fase fertile si accoppia esclusivamente o prevalentemente con un singolo maschio, quello che controlla l'harem (detto harem holder).

La presenza di una selezione intrasessuale forte ha comportato la comparsa di tutta una serie di tratti fenotipici strutturali e comportamentali utili per la competizione tra i maschi. I maschi sono molto piu' grossi delle femmine, hanno caratteri sessuali secondari come i canini allungati e lo scudo dermico frontale utili nel compbattimento, e utilizano un complesso sistema di moduli comportamentali agonistici nelle loro interazioni. Il risultato della interazioni diadiche genera un sistema di dominanza abbastanza lineare che regola il controllo degli harem e quindi il successo di riproduzione.

Nella presenetazione qui sotto vengono considerati diversi aspetti della selezione sessuale nelle due specie di elefante marino, quella del sud e quella del nord, studiate nel corso di programmi di ricerca di lungo termine sviluppati dall' Elephant Seal Research Group.

 

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player